Diritti per tutti ma non per lo stivale Italia

Una sentenza storica la definirei, una sentenza che tutti aspettavano da parte degli stati uniti. La Corte Suprema degl Stati Uniti ha messo il punto alla lunga diatriba sulle nozze gay, definendole un DIRITTO COSTITUZIONALE. 5 voti a favore e 4 contrari,una battaglia che renderà ufficiali e legali soprattutto i matrimoni tra persone dello stesso sesso. “Quello di oggi è un grande passo nella nostra marcia verso l’uguaglianza”. “Gay e lesbiche hanno ora il diritto di sposarsi, proprio come chiunque altro. #LoveWins“.

 
E in Italia
"Mentre tutti festeggiano la libertà in America, mentre tutti ricorderemo questa data storica 26 giugno 2015, In Italia cosa accade? Nulla...per ora. È il mese dell orgoglio..e il giorno in cui l amore ha vinto...ma siamo proprio sicuri!? Io non so se vorrò sposarmi, ma voglio avere la possibilità di scegliere. Non so se amerò e sarò amato sempre, ma voglio poterlo fare in piena libertà e senza il pregiudizio da parte di nessuno. Voglio poter dire che l amore ha vinto non solo in America ma anche nello stivale più bello del mondo, nella mia terra...dove le radici di quello che siamo ci diranno un giorno chi saremo diventati. Voglio di sicuro una classe dirigente che sappia amare prima le "minoranze", perché solo chi sa guardare e proteggere i più deboli saprà affrontare i grandi mostri che la società alle volte crea e alimenta con l ignoranza e la suberbia che appartiene solo ai più stupidi. Amo e sogno un diritto per tutti.. anche in un paese dove amare da Trieste in giù sa di libertà e giustizia."

Commenti

Post popolari in questo blog

Donne sole

Alvaro Soler "sotto lo stesso cielo" Bajo el mismo sol - hit latina