American Crime Story: Donatella Versace "contro" la serie tv

Mentre si avvicina la primissima puntata della serie sull' omicidio di Gianni Versace, è uscito il trailer della serie in onda su Sky. Le polemiche però non sono mancate, e una delle prime a farlo è stata proprio la sorella Donatella, che si dissocia dalla serie. Ci sono dettagli della vita di Gianni, assassinato dal serial killer gay Andrew Cunanan, che secondo Donatella Versace sono stati distorti o troppo romanzati, e che tornano nella fiction di imminente uscita. La serie tv creata da Ryan Murphy (uno degli autori più acclamati e premiati) si sofferma anche sul tema del rapporto tra Gianni Versace e l'Aids. Lo stilista fu l'unica celebrità all'epoca a parlarne, oltre a Elton John e a Magic Johnson. Contrasse l'Hiv ma fu salvato da una terapia allora ancora sperimentale. Che Versace prima di essere ucciso fosse debole a causa dell'infezione è, secondo Donatella intervistata da La Repubblica, "assolutamente falso, non perché ci dovessimo vergognare ma perché Gianni è stato uno dei primi insieme a me ad occuparsi di questo problema e a organizzare eventi di beneficienza". Nella serie tv The Assassination of Gianni Versace a interpretare Donatella e l'amica Penelope Cruz: "L'ho sentita al telefono - ha detto la stilista - è una persona meravigliosa e un'amica sincera. Mi fido di lei".


Darren Criss interpreta il ragazzo che uccise lo stilista, e nella prima puntata (come riportato da diversi siti), si è mostrato nudo insieme a Ricky Martin. L'autore ha pensato bene di inserire queste scene che vedremo per attirare più pubblico? Secondo molti si. Schermata 2018-01-13 alle 10.53.23tumblr_inline_p2gqqe1gwI1r53f6f_540Schermata 2018-01-13 alle 10.56.12

Commenti

Post popolari in questo blog

Donne sole