Miguel Angel Silvestre di Sense8: "felicissimo di essere gay"

Prima di essere uno dei protagonisti della serie targata Netflix SENSE8, Miguel era un attore già affermato nella sua nativa Spagna. Il suo personaggio gay nella serie ha conquistato milioni di fan in giro per il mondo, tanto da esserne realizzata una speciale versione conclusiva di oltre due ore che sarà on line sulla piattaforma a partire da Giugno.
Intervistato sull'argomento omossessualità, l'attore ha dichiarato di non sentirsi affatto infastidito dalle voci che lo vorrebbero gay. In realtà Miguel Angel Silvestre ha alle spalle due matrimoni etero.

Nessuno me l’ha mai chiesto direttamente, ma non mi interessa, possono anche chiedermelo se vogliono. Non nascondo nulla sulla mia persona. Onoro il personaggio, ne sono orgoglioso, e avrei fatto qualsiasi cosa per interpretarlo. Mi sono sentito a mio agio quando ho interpretato Lito, mi sono sentito a mio agio con le sue emozioni, i suoi desideri‘. 

 “Devi solo lasciarti andare e fidarti di loro. Quando stavamo per fare alcune delle scene “spigolose”, [la regista] Lana Wachowski ci ha spiegato quanto fosse importante per lei raccontare questa storia, e quanto la sessualità fosse importante per lei perché riguarda una connessione, l’empatia, parla di un luogo vulnerabile in cui siamo tutti uguali. Ci ha fatto sentire che stavamo facendo qualcosa di utile. Alla fine, eravamo come una famiglia che si è fatta l’una con l’altra, all’inizio eravamo forse nervosi o timidi, ma alla fine arrivi ad un punto in cui sei a tuo agio”.
sense8-206-mardi-gras-18

Commenti

Post popolari in questo blog

Donne sole