Omofobia a Polignano - video shock

E' in una delle terre più belle che la Puglia possa vantarsi di avere, e vedere certi episodi di violenza INAUDITA fa male. 
Fa male a noi tutti, alla società civile che assiste impotente a una violenza gratuita, dove sono quasi certo che chi ha commesso questa crudeltà non andrà di sicuro in galera.
La vittima si chiama Leo, un ragazzo polignanese di 38 anni inseguito fin dentro un negozio di calzature.Le immagini seguono la mezzora di panico e il pestaggio. Dopo l’inseguimento e il primo massacro di botte, si scopre dal video che i due aggressori tornano dopo diversi minuti per “finire” la spedizione, facendo irruzione nuovamente nel negozio dove Leo aveva cercato riparo. Infine, l’intervento degli agenti della Polizia Locale, dei Carabinieri di Monopoli, della Metropol di Polignano e dei soccorritori del 118. Leo è finito in ospedale con traumi e punti. Ma la violenza inaudita di questa aggressione lascia sconcertati. Per questo consigliamo la visione del nostro video a un pubblico adulto. Particolari e approfondimenti nel prossimo numero de "La Voce del Paese - ediz. Polignano", nelle edicole da venerdì 3 luglio.

Commenti

Post popolari in questo blog

The Young Pope esordio col Boom

Donne sole